America,  Consigli

California on the road: consigli per un viaggio fai da te

Un aereo, il primo hotel a San Francisco e un’auto a noleggio. Queste sono state le nostre uniche cose prenotate dall’Italia per il nostro viaggio on the road in California. Volevamo a tutti i costi fare un tour in California di 10 giorni fai da te, all’avventura, senza prenotare nulla da casa. I dubbi alla partenza erano molti. “Riusciremo a trovare dove dormire in California?”; “quanto pagheremo a notte andando a casaccio”?; “perderemo tanto tempo a cercare un alloggio economico?”; ecc. Questo road trip in California ci ha dato delle risposte che ora condivideremo con voi!

Sì, si può fare. D’altronde un viaggio on the road in California – così come in ogni parte del mondo -, dev’essere per antonomasia non organizzato. E farlo è assolutamente possibile, specialmente con l’aiuto della tecnologia. Noi abbiamo dormito soprattutto nei motel ma anche in campeggio e direttamente in auto. Ecco i nostri consigli per vivere un on the road in California all’avventura, senza prenotare nulla dall’Italia.

  • Partite in media stagione. Poco da spiegare: più la stagione è alta più immaginiamo sia difficile trovare posti a basso prezzo. Noi siamo andati nella seconda metà di settembre, mese che tra l’altro adoriamo per viaggiare.
  • Usate lo smartphone. Trovate il modo di essere connessi quando serve, senza per forza cercare uno Starbucks o un Apple Store. Potete acquistare una sim americana oppure usare le tariffe del vostro operatore. Noi abbiamo optato per quest’ultima opzione: con Vodafone spendevamo 3€ al giorno per avere 500MB e 60 minuti.
  • Usate le mappe cartacee. Ok essere connessi sempre ma cercate di ridurre al minimo l’uso delle mappe. Che avventura sarebbe altrimenti? Una buona cartina vi basterà, soprattutto perché le strade sono ben fornite di cartelli stradali che, una volta capito il sistema stradale americano, saranno facilissimi da interpretare. Ogni highway, freeway o route ha un numero e due direzioni possibili (est o ovest oppure nord o sud). Quindi basta cercare i cartelli con quel numero e la direzione che dovete prendere e siete a posto. Inoltre siamo estremamente convinti che perdersi sia la vera essenza del viaggio.
  • Scaricate le app di Booking.com e Motel6. L’app di Booking è un must per ogni viaggiatore e probabilmente se state leggendo questo sito l’avrete già. Oltre a quella consigliamo di scaricare l’app di Motel6, una notissima catena di motel a basso costo. Noi abbiamo soggiornato una notte in un Motel6 e non ci siamo trovati bene (ne parleremo più avanti) ma non è questo il punto. Il punto è che l’app è fatta davvero bene e grazie alla mappa (attivate la localizzazione) si possono trovare le zone con i motel a prezzi più bassi. Una volta che avrete capito che in quella determinata città i motel costano poco, aprite Booking, cercate quella città e prenotate il motel che vi ispira di più.
  • Prenotate motel/alloggi con parcheggio. Forse è scontato ma magari non ci si pensa e trovare l’hotel senza parcheggio vicino può essere frustrante. Nei filtri di Booking quindi ricordatevi di spuntare la casella Parcheggio gratuito.
  • Volate da/su San Francisco. Frisco si visita benissimo a piedi, sui Cable Car o su Uber: non vi servirà l’auto a noleggio. A Los Angeles, invece, senza la macchina sarebbe difficile muoversi, quindi è meglio arrivarci già con l’auto. Potreste anche atterrare a Los Angeles e prendere subito l’auto a noleggio ma quando arriverete a San Francisco, non saprete dove parcheggiarla.
  • Vestitevi a strati. Nel giro di una settimana passerete dal freddo al caldo e viceversa. Il clima in California è strano: ci saranno giorni in cui vi servirà il piumino e giorni in cui potreste farvi un bagno. A San Francisco fa freddo, anche nei mesi più caldi. Tira sempre un fortissimo vento che pare arrivi direttamente dall’Alaska (almeno così ci ha spiegato un autista di Uber) e che difficilmente lascia che la temperatura salga sopra i 15 gradi. Proseguendo verso sud il clima inizierà piano piano a cambiare fino al punto più caldo della California e forse degli interi Stati Uniti: la Death Valley che arriva facilmente a superare i 40 gradi. Fortunatamente il clima è secco e per lo meno non si suda più di tanto.

 

Questi sono i primi consigli che ci vengono in mente per un viaggio on the road in California fai da te. Per vedere nel dettaglio il nostro itinerario e le cose che abbiamo visto, guardate i nostri video sul canale YouTube!

Di seguito gli hotel in cui abbiamo dormito (tutti i prezzi sono per una doppia con tasse incluse):

Santa Cruz – Oceana Inn: Motel nella media, comodo perché su una delle strade principali ma leggermente lontano dal centro della cittadina. Per andare a mangiare fuori infatti abbiamo preso la macchina. Colazione ok. 63€.

San Simeon – Sea Breeze Inn: A San Simeon non c’è nulla di interessante tranne una via con ristoranti – tutti cari e niente di che – e motel. Il Sea Breeze Inn è il classico motel da film. C’è anche una piscina ma faceva molto freddo. 58€
Santa Monica – Santa Monica Motel: In assoluto il motel più caro di tutto il viaggio, ma anche molto pulito, curato e valido. Scelto perché uno dei pochi di Santa Monica ad avere il parcheggio gratuito incluso. Colazione così così. 165€.

Anaheim – Motel 6: Non c’è città in America che non abbia almeno un Motel 6, catena di motel davvero onnipresente. Noi abbiamo provato quello di Anaheim – nell’hinterland di Los Angeles e vicino a Disneyland – ma ci siamo trovati male. Puzza di fumo, bruciature di sigarette sulle lenzuola, molta polvere, insomma… Sconsigliato. 64€.

Las Vegas – Fortune Hotel: Una piacevole scoperta è stata quella di trovare davvero economici tutti gli hotel di Las Vegas. Noi siamo capitati al Fortune per la presenza di parking gratuito. Dista circa un km dalla Streep che è quella mezza misura che non sai mai se andare a piedi o prendere un taxi. Noi all’andata abbiamo preso un Uber e al ritorno ce la siamo fatta a piedi. Colazione a buffet super e pure bagno in piscina la mattina prima di partire. 48€.

Ridgecrest – Hotel Europa: Hotel di passaggio tra Death Valley e Sequoia National Park, senza infamia ne lode. Colazione un po’ scarsa. 40€.

sequoia national forest camping
Una notte abbiamo pure dormito in auto. Nel Sequoia National Park.

Ahwahnee (Yosemite) – Sierra Meadows: Vicinissimo all’entrata sud di Yosemite, è un campeggio con Bungalow di varie dimensioni e tipi. Noi abbiamo preso una bellissima capanna di ferro con un letto matrimoniale all’interno. I bagni sono in comune, come nei normali campeggi. Tutto nuovo, pulito e un servizio eccellente con borsetta personale contenente ciabatte, accappatoio, asciugamani vari e bagnoschiuma. Comodissimo. Niente colazione. 97€.

Modesto – Quality Inn: Sulla strada per tornare a prendere l’aereo. Motel più che buono con una discreta colazione. 69€.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *